Auto che circola senza Assicurazione, a cosa si va incontro

A chi circola senza assicurazione decurtazione di 5 punti sulla patente (10 per i neopatentati) e raddoppio delle sanzioni. Questo è il  decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119  “Disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.247 del 23-10-2018 e deve essere convertito in legge entro il prossimo 23 dicembre.

Tempo di chiudere i rubinetti per chi cerca di fare il “furbetto” circolando senza assicurazione, sono circa 3 milioni le auto che circolano senza (fonte ania) e per contrastare questo fenomeno il governo sta cercando di chiudere in tempi brevi il decreto legge n.119.

In pratica le sanzioni di base rimangono invariate (da 841 a 3.287 euro) ma chi viene sorpreso al volante di una vettura senza copertura RcAuto si vedrà decurtati 5 punti dalla patente (10 per i neopatentati). E nel caso di recidiva, in un periodo di due anni, si prevede il raddoppio delle sanzioni amministrative (da 1.682 euro a 6.574 euro), la sanzione amministrativa della sospensione della patente da uno a due mesi, oltre alla decurtazione di 5 punti dal permesso di guida per ogni violazione.

 

I recidivi?

 

In caso di recidiva, se si effettua il pagamento in misura ridotta e se poi viene corrisposto il premio assicurativo per almeno sei mesi, il veicolo con cui è stata commessa la violazione non viene immediatamente restituito ma sottoposto a fermo amministrativo per 45 giorni. Questi decorreranno dal giorno del pagamento della sanzione. Altra novità relativa ai recidivi, è quella che la restituzione del veicolo è subordinata al pagamento delle spese di prelievo, trasporto e custodia sostenute per il sequestro del veicolo e per il successivo fermo e solo se il conducente coincide con il proprietario del veicolo. Questo per contrastare il fenomeno di chi preferisce abbandonare i veicoli, con la successiva confisca da parte dello Stato.

 

E i quindici giorni di comporto assicurativo?

 

I quindi giorni di comporto ci sono sempre. Chi viene fermato in quel lasso di tempo dovrà soltanto pagare la multa per la mancata documentazione idonea alla circolazione. Inoltre dovrà fornire alle autorità nei giorni successivi il pagamento dell’assicurazione.

Ricordiamo che i quindici giorni di comporto assicurativo è un servizio che l’assicurazione da ai propri clienti per andare incontro ad alcune difficoltà economiche che il cliente stesso potrebbe riscontrare.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *