Come assicurare la propria Bicicletta? Come, Cosa e dove

La bicicletta si può assicurare? la risposta è SI, non tanto il bene in se, ma i danni che posso recare a terzi andando in bici. I danni possono essere sia personali fisici che materiali ed esiste una polizza che copre proprio queste casistiche.

Di seguito proviamo a districare alcune domande nel mondo assicurativo riguardanti l’assicurazione sulla bicicletta o i danni che con essa posso provocare. Soprattutto in questo periodo che le biciclette stanno andando a ruba grazie al Bonus Bicicletta emanato dal governo nei giorni scorsi.

 

Si può assicurare la bicicletta?

 

La bicicletta in se purtroppo non è ancora assicurabile, salvo polizze specifiche di alcuni partner assicurativi, ma chiaramente la bici deve essere di un certo valore e con determinati parametri. La bicicletta se molto costosa, ad oggi, a livello assicurativo, l’unica possibilità di assicurarla è tenerla nelle pertinenze della propria abitazione ed assicurare la propria abitazione per la garanzia “contenuto furto” con un adeguato massimale.

 

Quindi cosa copre “l’assicurazione bicicletta”?

 

L’assicurazione sulla bici è di fatto la polizza di responsabilità civile del capo famiglia. Ogni compagnia può poi modificarne il nome alcuni aspetti interni, ma di fatto è la polizza di RC. Questa polizza avendo un amplio raggio di azione copre, appunto, i danni che posso causare quindo sono in bici.

I danni possono essere provocati sia a cose, persone o animali e questa polizza copre tutti questi casi. Non solo la polizza di rc del capo famiglia copre i danni non solo tuoi ma di tutto il nucleo famigliare. Un esempio: siete in giro voi, vostra moglie e il vostro bambino, ad un certo punto vostro figlio perde il controllo della bicicletta ed urta la portiera di un auto parcheggiata. Tutti i danni fatti al suddetto veicolo sono compresi in questa polizza.

 

Copre altro?

 

Certo, c’è la possibilità di estendere a questi danni anche la garanzia “Assistenza Bicicletta” che copre:

  • Se la bicicletta, a seguito di sinistro, è in condizioni tali da non poter essere utilizzata:
    la struttura organizzativa invia all’assicurato un mezzo di soccorso per
    trasportarlo, insieme alla BICICLETTA, al suo domicilio o ad altra destinazione da lui
    indicata, entrambe, in ogni caso, entro 100 Km di tragitto dal luogo di fermo del veicolo.
    Entro tale limite, la società terrà a proprio carico il relativo costo. La STRUTTURA
  • Rientro proseguimento del viaggio la struttura organizzativa mette a disposizione dell’assicurato un biglietto
    ferroviario (prima classe), oppure aereo (classe economica) in caso di viaggio superiore
    alle 6 ore, od altro mezzo di trasporto ritenuto idoneo per proseguire il suo viaggio fino alla
    destinazione inizialmente prevista, o per il suo ritorno al domicilio.
  • Consulenza medico telefonica a seguito di infortunio
  • Invio di un medico generico a domicilio o di un’autoambulanza
  • Assistenza infermieristica presso l’istituto di cura
  • Trasporto in autoambulanza in Italia dopo il ricovero di primo soccorso

e molto altro che rimandiamo alle condizioni di assicurazione che trovate al link qui di seguito riportato condizioni assicurazione

 

E’ obbligatoria?

 

Per legge assicurare la propria bicicletta non è obbligatorio, ma chiaramente è altamente consigliabile almeno per quanto riguarda i danni a terzi.

 

Costi?

 

Per quanto riguarda la parte di Responsabilità civile della bicicletta l’importo varia dai 60 ai 100 euro annui a seconda del massimale assicurato, la parte relativa all’assistenza si aggira intorno ai 20,40 euro annui.

 

Attivazione

 

Per attivare queste polizze è necessario presentarsi presso i nostri uffici semplicemente con un documento di identità.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *